La Brexit incombe sulle elezioni europee

Cento giorni – più o meno – alle elezioni europee. Ma, con la Brexit, cosa cambia per i cittadini britannici? Bella domanda. Per come stanno le cose al momento in cui scriviamo, il Regno Unito lascerà l’Unione Europea 29 marzo, prima cioè che si aprano le urne. La Gran Bretagna quindi non parteciperà alla tornata elettorale e non sarà rappresentata nel prossimo Parlamento europeo. I cittadini britannici non saranno più considerati comunitari e quindi non potranno né votare né essere eletti per un seggio a Bruxelles e Strasburgo. Al contrario, se siete cittadini europei e vivete nel Regno di Sua Maestà Elisabetta II continuerete a godere dell’elettorale attivo e passivo. Ma dove? Chi vive fuori dalla UE non può votare al di fuori dai confini del suo Paese d’origine. Quindi: se vivete a Londra e la Brexit diventerà realtà il 29 marzo, allora con tutta probabilità dovrete tornare in Italia. Non sono previste al momento eccezioni né “forme transitorie di allestimento di seggi elettorali per i residenti in Stati europei ma extracomunitari quali la Svizzera e, a breve, la Gran Bretagna“.

Please follow and like us: